Musica e corpo

Musica per bambini

La musica per bambini non indica solo le colonne sonore dei cartoni animati. I bambini sono in grado di ascoltare e comprendere anche musica molto complessa, purché adeguatamente selezionata e correttamente presentata. Music for Somatic Competence™ è un metodo ideato dalla Dott.ssa Maria Concetta De Giacomo, a partire dalle sue competenze di Psicologia, Psicosomatica Integrata, Musica, Musicoterapia Orchestrale, e molto altro.

Orario corsi Loreto: Via Pomezia 12

Martedì 16.45-17.45 per bimbi dai 3 ai 6 anni

Martedì 17.45-18.30 per bimbi da 0 a 3 anni (accompagnati dalla mamma)

Perché la musica per i bambini?

Spesso si sente dire che la musica fa bene ai bambini, per l’apprendimento ad esempio.

Ma quali sono le ragioni di seguire dei corsi fin da piccoli? E soprattutto, che tipo di corsi?

Musica per i bambini – partiamo dal corpo

E’ naturale: un bambino piccolo non riesce a capire il senso delle note musicali. Ma non fa alcuna fatica a muoversi spontaneamente quando sente la musica! Del resto la musica nasce molto prima della notazione musicale – ancora prima dell’uomo, potremmo dire: basti pensare al canto degli uccelli, ad esempio.

E in generale i bambini sono molto attratti dalla musica: il carillon, la ninnananna per dormire, la musica allegra per ballare…è evidente da questi esempi che la musica ha effetti diretti sul corpo.

Music for Somatic Competence™

Somatic Competence™, ovvero la Competenza Somatica, è un costrutto del dott. Riccardo Marco Scognamiglio, da lui stesso definita come “la capacità di percepire sé stessi mentre si è con l’altro”. Questo è molto interessante perché somatico vuol dire corporeo: quindi, per imparare a percepire sé stessi mentre si è con l’altro è necessario passare dal corpo!

Music for Somatic Competence™ è il corso di musica per bambini che utilizza la musica per migliorare la consapevolezza di sé a partire dal corpo.

Quali aspetti della crescita dei bambini possono essere supportati e migliorati da un corso di musica?

Le emozioni nascono nel corpo; ed è attraverso il corpo che il bambino apprende. Impara a muoversi, a conoscere l’ambiente attraverso i suoni, i colori, gli odori, il tatto…

La musica è un canale non verbale straordinario per veicolare le emozioni – è per questo che ci piace andare ai concerti, perché ci fanno emozionare, ed è attraverso il corpo che ce ne accorgiamo.

D’altro canto, apprendere la musica richiede una padronanza delle proprie risorse motorie, gestuali e cognitive, per questo contribuisce allo sviluppo della memoria, dell’attenzione, del linguaggio.


 

Menu Title